Arce, la Caserma dei CC colorata con il Tricolore. Un segno importante per la cittadinanza in questi giorni difficili a causa del Covid19.

La Caserma dei Carabinieri di Arce colorata con il nostro Tricolore. L' idea già messa in atto da altre caserme della provincia è stata adottata anche dalla stazione dei CC di Arce, con il comandante di compagnia, Cap. Tamara Nicolai, il maresciallo maggiore Evangelista Gaetano, che dirige la stazione e il vice Maresciallo capo, Antonio Martiniello. Presenti alla cerimonia per la Xv comunità montana il commissario ing. Gianluca Quadrini, il presidente delle Guardie forestali montane Rocco Simone ed il delegato alla Protezione civile del comune di Roccadarce, maresciallo maggiore Patrizio Di Folco. L'immagine evoca sentimenti di unità nazionale e grande forza. I colori della bandiera italiana, accesa nella serata del 1°aprile, avvolgono la caserma dei carabinieri creando un magico scenario. I cittadini di Arce sono rimasti entusiasti per la bella iniziativa che ha ottenuto grandi consensi, ed è stata messa in campo dagli uomini del Sig. Capitano Nicolai in un momento particolare come quello che si sta vivendo, trasmettendo un messaggio che vuole rimarcare la presenza attiva dei militari sul territorio. “I colori nazionali hanno surriscaldato tutti i nostri cuori. Siamo davvero emozionati” -queste le toccanti parole del comandante.- Vogliamo portare un segno di vicinanza e solidarietà alle popolazioni colpite da questa terribile pandemia. E soprattutto per onorare le tante professionalità che in questo momento stanno lottando per sconfiggerla. “Le Forze dell'ordine di ogni ordine e grado meritano un plauso particolare per il loro impegno, non solo per questa emergenza sanitaria, ma perché sono sempre costantemente vicini al cittadino.” ha affermato il presidente della Guardie montane, Rocco Simone.

 

Ufficio stampa

Ripopolamento fagiani Valle del Liri e di Comino. Quadrini interviene sulla problematica venatoria. Il 6 marzo è fissata un’assemblea a Casalvieri.

Ripopolamento fagiani Valle del Liri e di Comino. Quadrini interviene sulla problematica venatoria. Oggi 6 marzo è fissata un’assemblea a Casalvieri.

Sulla questione venatoria faunistica legata al lancio di fagiani nella Valle del Liri e di Comino e su sollecitazione del Delegato Regionale ai Rapporti Istituzionali con il mondo Ambientale, Agricolo e Venatorio e membro del Direttivo dell'ATC FR1 in quota Confagricoltura Frosinone Renato Antonucci è intervenuto il commissario della Xv Comunità Montana, nonché consigliere provinciale Gianluca Quadrini. “Ho ricevuto numerose lamentele da parte di cacciatori residenti sia nei comuni della Valle del Liri che in quella di Comino, -fa sapere Quadrini- i quali dopo aver letto e ricevuto notizia circa la campagna di ripopolamento dei fagiani, in particolare i cittadini di Casalvieri non si spiegano perché al comune di Alvito siano stati assegnati 120 capi, a Settefrati che ha anche l’azienda venatoria che comprende tutto il territorio altri 120, così come a Fontechiari altri 120, mentre al proprio comune di gran lunga superiore sia per numero di abitanti che come superficie territoriale rispetto ai comuni sopracitati, e dove addirittura il numero di cacciatori rappresenta circa il doppio degli altri, non sia stato assegnato alcun capo. Questo tra l’altro avviene per il secondo anno consecutivo. Quindi ancor piu’ grave.”
Dopo alcuni interventi si è saputo che Casalvieri fa parte del lancio insieme al comune di Fontechiari. L’auspicio è che non sia una forma di ritorsione legata alla richiesta di tesseramento o a cambi di casacca circa il tesseramento. Se fosse così, si tratterebbe di un modo ignobile di amministrare ciò che dovrebbe riguardare tutto il mondo venatorio indistintamente a quale associazione si appartiene o ci si iscriva. “La problematica ambientale e venatoria non ha colore politico e non è importante quale tessera si abbia in tasca.dichiara Antonucci.” Anche per questo mi impegno ad organizzare riunioni e assemblee in tutti i comuni della Valle del Liri e di Comino per capire il motivo oper cui queste situazioni continuano a diffondersi a macchia di leopardo sul territorio”.
Intanto, oggi Venerdì 6 marzo 2020 presso la "Sala della Biblioteca" di Casalvieri (FR) alle ore 19,00 si terrà un' assemblea a sostegno delle problematiche ambientali, agricole e venatorie della Provincia di Frosinone. Interverranno il Presidente Regionale ANUU Paolo Crocetta, il Presidente Provinciale Franco Cerro, il Sindaco di Casalvieri e gli Amministratori locali dell'intero territorio provinciale. Renato Antonucci Delegato Regionale ai Rapporti Istituzionali con il mondo Ambientale, Agricolo e Venatorio e membro del Direttivo dell'ATC FR1 in quota Confagricoltura Frosinone. Cavalier Erasmo Di Lorenzo membro della Commissione Caccia al Cinghiale ATC FR1. Moderatore Alessio Apruzzese Presidente Sezione ANUU Settefrati-Casalvieri e Consigliere Comunale Settefrati. Sarà un'occasione per approfondire e tracciare iniziative comuni future e tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Ufficio stampa
Gianluca Quadrini
Commissario XV Comunità Montana Valle del Liri

XV Comunità Montana. Termina il Servizio Civile. Quadrini:”Un grande orgoglio”

Termina l'anno di partecipazione al Servizio Civile Nazionale dei ragazzi impegnati nei progetti approvati dalla XV Comunità Montana Valle del Liri di Arce.

A loro va il più sentito ringraziamento per il lavoro svolto da parte del Commissario dell’ente montano ing.Gianluca Quadrini che aggiunge: ”Un grosso in bocca al lupo a questi ragazzi per il loro futuro che mi auguro sia pieno di grandi soddisfazioni. E’ con grande orgoglio che l’ente montano ha ospitato anche quest’anno i giovani del Servizio civile permettendo di dare loro l’opportunità di rafforzare la propria coscienza sociale e di maturare esperienze e conoscenze utili ad orientarsi nella sfera professionale e personale. Quindi, non ci resta che dire grazie ai volontari che hanno dato fiducia alla nostra realtà e alla nostra storia e hanno contribuito alla qualità dei nostri servizi e delle nostre attività con grande umanità e senso di altruismo.”

 

 

Ufficio stampa

 

ARCE: QUADRINI NOMINATO COMMISSARIO DELLA XV COMUNITÀ MONTANA. SUB COMMISSARIO NOMINATO D'ORSI.

Con decreto del Presidente Nicola Zingaretti n. T00025 del 5/02/2020 è stato nominato Commissario straordinario liquidatore della XV Comunità Montana Valle del Liri l'ing. Gianluca Quadrini attuale presidente e come sub Commissario il Prof. Amilcare D'Orsi, attuale vicepresidente. A tal proposito il neo Commissario ha così commentato la nomina: "Questa volta la macchina del fango non ha funzionato. L'onestà e la trasparenza hanno vinto. Ringrazio chi non mi ha fatto mai mancare la fiducia ed ha premiato il lavoro svolto in tutti questi anni per la collettività, i dipendenti tutti, nessuna esclusa e soprattutto un sentito ringraziamento va a tutti i consiglieri che in questi anni si sono avvicendati in Consiglio Comunitario e nella Giunta (Antonio Di Adamo, Antonio Di Sotto e Sergio Di Folco), con la quale ho lavorato in piena sintonia, fidandosi gli stessi ciecamente del mio operato".

Anche il Prof. D'Orsi soddisfatto per la nomina a sub commissario ha tenuto a ringraziare il neo Commissario Quadrini per la fiducia accordatagli avendolo nominato vicepresidente dell'ente montano.

Un ringraziamento per la stima Quadrini lo rivolge, infine, ai vertici del partito di Forza Italia, il sen. Claudio Fazzone ed il Consigliere Regionale Pino Simeone, perchè hanno dimostrato “coesione, compattezza e gioco di squadra, ma soprattutto che il nostro partito è vivo e capace di dire la ‘sua’ senza lasciarsi scalfire da sterili polemiche da salotto o solo per becere questioni di ripicche personali. Quando la volpa non arriva all’uva dice che è acerba. Continuerò ad operare nell’interesse dei Comuni facenti parte della futura Unione -aggiunge Quadrini- traghettando l’ente verso un diverso modello organizzativo, più snello, più funzionale e soprattutto in linea con le sfide che ci spettano nell’immediato futuro. Grazie ancora a tutti, certo di aver fugato ogni possibile ombra sull’operato di un ente che ha avuto come unico merito quello di stare a disposizione dei Comuni e di tutti i nostri Amministrati.

Gianluca Quadrini è da mercoledì sera, dunque, il commissario della Comunità Montana di Arce. È la figura individuata dalla legge di riforma degli Enti Montani che gradualmente porterà alla loro soppressione o radicale trasformazione in tutto il Lazio. La stessa Regione, dopo attente verifiche, ha avuto la possibilità di approfondire e confermare la bontà dell’operato svolto da Quadrini, azzerando ogni sterile polemica costruita nei suoi confronti.

Ufficio stampa
XV Comunità Montana

Arce, successo il corso BLSD e PBLSD organizzato dall’ente montano in collaborazione con AVIS Torrice – Isaad.

Si è concluso con successo ad Arce presso la sede della XV Comunità Montana Valle del Liri il corso BLSD e PBLSD con disostruzione adulto, bambino e lattante, in collaborazione con AVIS Torrice – Isaad. BLSD e' la sigla ( Basic Life Support - Defibrillation) delle manovre da compiere per intervenire in caso di arresto cardiaco. Viste le numerose iscrizioni, è previsto un altro corso per il giorno 29 febbraio 2019. Per trattare l'importanza della tempestività d'intervento mediante l'applicazione del protocollo BLSD in situazioni di primo soccorso, in caso di arresto cardiaco e dell'applicazione della manovra di Heimlich in caso di soffocamento da corpo estraneo Un ringraziamento va ai docenti del corso Fabrizio Delogu, Andrea Di Nardo, Proietti Alessia, Mauro Dovizio, Luca Pizzuti, Diego Tanganelli, al Presidente di Avis Torrice Candido Citti e alla dott.ssa Alessia Proia per la collaborazione nell' organizzazione.
Ufficio stampa
Gianluca Quadrini
Presidente XV Comunità Montana