Quadrini:"La Valle del Liri ed il Sorano dimenticati. Rivitalizziamo la tratta ferroviaria Avezzano Sora Cassino."

"Bene dice il consigliere comunale di Sora Valter Tersigni: il nostro territorio e la Media Valle del Liri sono stati dimenticati".
"Da troppo tempo, quando di parla di investimenti da parte di Regione e istituzioni o parlamentari che dovrebbero rappresentarci, al centro dell'attenzione ci sono sempre Frosinone e Cassino. Bene la TAV, bene le fermate del Frecciarossa, ma esiste anche il Sorano." Afferma Gianluca Quadrini consigliere provinciale presidente del gruppo FI e commissario della XV Comunità Montana.
"La media Valle del Liri, zona molto popolosa per numero di abitanti e vasta come territorio, è diventata terra di conquista per i voti, ma quando si tratta di sviluppo e infrastrutture è terra di nessuno. Questo non si può più accettare. Lo sviluppo territoriale deve essere omogeneo. Proprio le infrastrutture del territorio sorano, infatti, sono ferme a decine di anni fa, compresa la tratta ferroviaria Avezzano-Sora-Roccasecca. Sarebbero sufficienti pochi finanziamenti per rivitalizzare e potenziare una delle tratte viarie su ferro più importanti del centro Italia, grazie alla quale tanti potrebbero raggiungere Cassino da Sora, ma anche la Valle Roveto da quella del Liri. Ne gioverebbero soprattutto gli studenti universitari e i lavoratori privi di mezzi, proprio perchè collega trasversalmente due regioni con tutto ciò che ne consegue in termini di mobilità attiva e passiva, anche nei confronti del nostro Ateneo facilmente raggiungibile, in questo caso, anche dall'Abruzzo. In questa fase di grandi investimenti che la Regione Lazio sta mettendo in atto insieme a Ferrovie dello Stato basterebbe anche un minimo investimento su questa tratta per ottenere un grande risultato che avvantaggerebbe una bella fetta di territorio che sta soffrendo oltremodo lo spopolamento a causa delle difficoltà nei trasporti."
Poi Quadrini conclude: "Mi farò portavoce, non appena la situazione sanitaria lo permetterà, di un incontro tra Regione, con il presidente e l'assessore ai trasporti, Ferrovie con l'amministratore delegato, Unicas nella persona del Rettore, sindaci e tutti i protagonisti rappresentanti istituzionali del territorio della media Valle del Liri, affinché facendo sentire le voci tutti insieme, possiamo ottenere finanziamenti a favore di questa tratta ferroviaria che in soli 20 minuti collegherebbe Sora a Cassino, divenendo segnale e simbolo di rinascita del territorio. Oggetto dell'incontro sarà altresì la situazione riguardante il collegamento del tratto di superstrada Sora Avezzano che con i lavori interrotti decine di anni fa, renderebbe più vicini il Tirreno all'Adriatico, aumentando, di conseguenza, il bacino d'utenza della nuova fermata TAV."

Ufficio stampa
Gianluca Quadrini
Consigliere prov.presidente gruppo FI
Commissario XV Comunità Montana

ARCE 25 aprile. Il Gruppo di Protezione Civile Guardie Forestali Ambientali al servizio del cittadino.

 

Continua il servizio di controllo sul territorio e aiuto alla popolazione da parte delle Guardie Montane della XV comunità Montana Valle del Liri. Infatti dall'inizio dell'emergenza Covid-19, il gruppo di protezione civile G.F.A. Valle del Liri presiedute dal sig. Rocco Simone , su richiesta del Commissario Straordinario ing. Gianluca Quadrini, si sono attivate con diversi controlli sul territorio , aiuti alla popolazione, distribuzione di mascherine.
Nella giornata festiva, presenti oltre al Presidente Simone diversi volontari tra cui Giuseppe Iafrate, Alessandro Di Scanno ed il delegato alla Protezione Civile e consigliere nazionale ANCI m.llo Patrizio Di Folco che ha ringraziato tutti i volontari che con grande spirito di sacrificio e orgoglio italiano , hanno in questa giornata di festa , per libera scelta e gratuitamente , svolto l’attività di volontariato in favore della comunità e del bene comune, nell’ ambito di attività di protezione civile, mettendo a disposizione il proprio tempo e le proprie capacità, esclusivamente per fini di solidarietà, partecipando, con passione ed impegno a migliorare la vita di tutti i nostri concittadini.
Parole di forte stima ed apprezzamento da parte del commissario Straordinario ing. Gianluca Quadrini nei confronti del Vicepresidente Di Folco e di tutti i volontari che hanno partecipato.

Ufficio stampa

Nel giorno di Pasquetta, le Guardie Forestali Ambientali al servizio dei cittadini.

Su disposizione del commissario della XV Comunità Montana Ing. Prof. Gianluca Quadrini ed in collaborazione con il Presidente del nucleo di protezione civile G. F.A . Valle del Liri , Simone Rocco le Guardie Forestali amnbientali hanno pattugliato e controllato il territorio della XV Comunità Montana. I controlli sono stati coadiuvati dal vice- presidente Di Folco Patrizio insieme a diversi volontari, che hanno rinunciato a trascorrere le festivitá insieme alle proprie famiglie per collaborare con le forze dell'ordine, al fine di presidiare e controllare i luoghi e soprattutto i prati, meta delle classiche scampagnate di Pasquetta. "I cittadini sono stati molto rispettosi delle disposizioni del Governo ,- ha commentato Di Folco-. Dai nostri controlli sui luoghi a rischio non abbiamo riscontrato irregolarità e presenza di persone sui luoghi un tempo frequentati da miglia di persone. Un ringraziamento va ai volontari che si sono resi disponibili: Giuseppe , Alessandro, Katiuscia, Bernardo, Rocco ecc. Grazie al vostro senso di responsabilità verso il prossimo e verso gli Italiani".

Ufficio stampa

Gianluca Quadrini

Commissario XV Comunità Montana Valle del Liri

Colle San Magno, sblocco taglio boschi. Quadrini plaude al sindaco Di Adamo.

“Un plauso e i miei complimenti al sindaco di Colle San Magno Antonio Di Adamo, già assessore della XV Comunità Montana, per l’interessamento e per essersi attivato immediatamente presso la Prefettura al fine di sbloccare l’attività Selvicolturale territoriale, rimasta ferma come da Dpcm del 25 marzo 2020 per arginare il contagio da Coronavirus, poiché non considerata attività fondamentale per il Paese.”

“Come ente montano avevamo sollevato in tempo, la questione del blocco del taglio boschi, in quanto avrebbe rappresentato un danno enorme per i territori, soprattutto interni e di montagna, dove la selvicoltura è vitale, sia per il riscaldamento, sia perché dà posti di lavoro e produce ricchezza. Quindi rappresenta una risorsa che merita la giusta attenzione, anche al fine di evitare un incremento della quota di materiale di importazione.

Un ringraziamento lo rivolgo, altresì, alla Prefettura per la celerità e l’intuito nel comprendere l’importanza dello sblocco del taglio bosco e dell’economia ad esso legata, tanto da farla rientrare repentinamente tra le attività essenziali quale linea condivisa per tutta la nostra provincia. Parliamo di attività che in prevalenza si svolgono in boschi e foreste, dove non dovrebbero esserci altre persone e con le distanze tra operatori che possono essere tranquillamente rispettate, creando le condizioni affinché le imprese del settore possano tornare al lavoro e concludere le operazioni programmate.”

 

Ufficio stampa

Gianluca Quadrini

Commissario XV Comunità Montana Valle del Liri

CORONAVIRUS. LA XV COMUNITA’ MONTANA DONA MASCHERINE AI CC, ALLA POLIZIA STRADALE E LOCALE, AL COMMISSARIATO PS, ALLA GDF E ALL’OSPEDALE DI SORA.

La Xv Comunità Montana Valle del Liri con il Commissario ing. Gianluca Quadrini e il sub commissario prof.Amilcare D’Orsi ha manifestato la volontà di esprimere la propria gratitudine a chi è in prima linea nella lotta al contagio da Coronavirus e alla salvezza delle vite ed in particolare ha deciso di impegnare un lauto contributo per donare 2000 mascherine alle stazioni dei Carabinieri dei 19 comuni del territorio montano, ai comandi di Polizia locale dei 19 comuni, al Commissariato PS di Sora, alla Polizia stradale di Sora, alla Guardia di Finanza di Sora ed Arce ed all'Ospedale di Sora.

 

Considerato che l’associazione di protezione civile ‘Guardie Forestali ambientali Valle del Liri’ con i suoi rappresentanti il presidente Rocco Simone e il consigliere comunale di Roccadarce Patrizio Di Folco si è resa disponibile ad operare, provvederà insieme ai dipendenti dell’ente montano, al reperimento e alla distribuzione delle mascherine.Un gesto nobile, di grande solidarietà che riempie il cuore di chi sta lavorando intensamente per garantire la tutela della salute di tutti ed il rispetto delle restrizioni imposte dal Governo Conte in un momento difficile in cui l’uso delle mascherine può contribuire ad evitare il contagio.

"Sono certo -fa sapere Quadrini- che in questa difficile battaglia contro il coronavirus, ognuno nei limiti delle proprie possibilità possa e debba contribuire con fatti concreti che vanno ben oltre parole spesso inutili. Insieme ai medici e infermieri e tutto personale sanitario, Carabinieri, Polizia, Gdf sono in prima linea nella guerra che tanti lutti sta portando nella nostra società. Per cui considero questa iniziativa un dovuto atto di gratitudine finalizzato a rendere più sicuro il lavoro quotidiano dei nostri eroi.”

 

 

Ufficio stampa

Gianluca Quadrini

Commissario straord. XV Comunità Montana Valle del Liri